About Francesco Cocca

Consulente di sicurezza informatica per siti web, CMS, ecommerce, software gestionali. Presidente Ass. Cultura Facile (www.culturafacile.it) - frodionline.it - il portale d'informazione sulle fake news e sulla sicurezza informatica. Per contatti diretti: info@frodionline.it

Fake news sul voto, gli allarmi di Usa e Ue

Fake news sul voto, gli allarmi di Usa e Ue

Delle cancellerie europee c’è un allarme crescente per le influenze che possono venire dall’esterno nella campagna elettorale europea. La preoccupazione sulle fake news, e più in generale della disinformazione pilotata era annunciata anche dalla cancelliera Angela Merkel al presidente Sergio Mattarella nel corso della sua visita a Berlino. Pochi giorni prima la cancelliera era stata destinataria di un attacco hacker volto ad acquisire informazioni riservate, che ha preso di mira anche il Bundestag e i parlamenti federali. L’ipotesi iniziale di una centrale russa dietro l’attacco poi ha perso credibilità, ma l’episodio è servito a evidenziare, anche in Italia, la vulnerabilità dell’informazione in Rete, e l’estrema inaffidabilità delle notizie via social. […]

WhatsApp testa funzione contro fake news

WhatsApp testa funzione contro fake news

WhatsApp testa sul campo una funzione per ridurre la diffusione della fake news. Secondo il sito WABetaInfo, con il futuro aggiornamento gli amministratori dei gruppi potranno bloccare definitivamente l’invio di messaggi inoltrati frequentemente. Una volta attivata la funzione, nessun membro del gruppo sarà più in grado di inviare questo genere di messaggi che saranno segnalati con la dicitura ‘Frequently Forwarded’.

Vendita carte di credito e d’identità: scoperti gruppi illegali su Facebook

Vendita carte di credito e d’identità: scoperti gruppi illegali su Facebook

La notizia arriva dal team di Cybersicurezza Cisco Talos che ha confermato la presenza di numerosi gruppi Facebook in cui vengono venduti e scambiati dati sensibili di utenti derubati. I contenuti a rischio, in realtà, sembrerebbero essere strettamente personali. Si parla infatti di carte d’identità, passaporti e addirittura carte di credito. L’indagine effettuata dagli esperti di Cisco Talos, ha registrato la presenza di ben 74 gruppi he svolgono questo tipo di azioni, per un totale di oltre 360 mila utenti attivi. Attualmente Facebook, in collaborazione con Cisco Tales, sta lavorando per eliminare tutti questi gruppi incriminati. In una nota, infatti, il portavoce del social Network, Tech Crunch, ha affermato: “Questi […]