Il New York Times usa la blockchain contro le fake news: si parte dal fotogiornalismo

Il New York Times usa la blockchain contro le fake news: si parte dal fotogiornalismo

Il team del New York Times sta esplorando i modi per rendere più chiare le origini del contenuto giornalistico, dall’ampio uso dei social media e soprattutto per la prevalenza della disinformazione online. L’obiettivo specifico è il contrasto alle fake news, sia veicolate con testi sia con foto, che possono essere manipolate o ripubblicate fuori contesto, e anche la lotta ai deep video, i video fake, che sono in forte crescita.

Fake news sul voto, gli allarmi di Usa e Ue

Fake news sul voto, gli allarmi di Usa e Ue

Delle cancellerie europee c’è un allarme crescente per le influenze che possono venire dall’esterno nella campagna elettorale europea. La preoccupazione sulle fake news, e più in generale della disinformazione pilotata era annunciata anche dalla cancelliera Angela Merkel al presidente Sergio Mattarella nel corso della sua visita a Berlino. Pochi giorni prima la cancelliera era stata destinataria di un attacco hacker volto ad acquisire informazioni riservate, che ha preso di mira anche il Bundestag e i parlamenti federali. L’ipotesi iniziale di una centrale russa dietro l’attacco poi ha perso credibilità, ma l’episodio è servito a evidenziare, anche in Italia, la vulnerabilità dell’informazione in Rete, e l’estrema inaffidabilità delle notizie via social. […]